Autore:

Ignoto ritrattista attivo alla corte sabauda alla fine del XVI secolo

Titolo:

Ritratto di Caterina Micaela d'Austria moglie di Carlo Emanuele I di Savoia

Anno:

1590-1595

Materia e tecnica:

Inventario:

580/D

Descrizione Opera

Olio su tela

Cm 112x87

Acquisto, 1886

 L'identificazione del ritratto si basa sul confronto col ritratto della duchessa dipinto da Giovanni Caracca nel 1585, oggi al Museo di Casa Cavassa a Saluzzo. Caterina Micaela, andata in sposa l'11 marzo 1585 al duca Carlo Emanuele I, è ritratta a tre quarti di figura, in vesti preziose, adorna di perle, accanto a un vaso di fiori di foggia ancora decisamente manierista; sullo sfondo si apre uno scorcio sulla galleria che univa Palazzo Madama, allora castello degli Acaia, al Palazzo del vescovo, intorno al quale sarebbe sorto il nuovo Palazzo Ducale di casa Savoia. Il dipinto offre un'importante testimonianza visiva sulla manica di collegamento tra i due palazzi, la cui decorazione, realizzata tra il 1587 e il primo decennio del Seicento, fu affidata a Giovanni Caracca, Federico Zuccari e Guglielmo Caccia detto il Moncalvo. Distrutta a causa di un incendio nel 1659, la galleria venne successivamente ricostruita per essere infine demolita in epoca francese nel 1801. 

Commenti